PSR Liguria Sottomisura 6.1, la Regione sostiene l’insediamento dei giovani agricoltori attraverso la concessione di aiuti economici

Aggiornamento 7 giugno 2019 

La Regione Liguria ha aperto la terza finestra per la presentazione delle domande. La nuova scadenza è stata fissata al 31 luglio 2019. Leggi la Delibera


Aggiornamento 06 dicembre 2018

La Regione Liguria ha aperto la seconda finestra per la presentazione delle domande. La nuova scadenza è stata fissata al 31 gennaio 2019. Leggi la Delibera


PSR Liguria sottomisura 6.1, finalità perseguita dal bando è sostenere finanziariamente i giovani under 41 che per la prima volta acquisiscono il possesso di una azienda agricola.

Sintesi bando PSR Liguria Sottomisura 6.1

Area geografica: Liguria

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 3,5 milioni di euro

Obiettivo: incentivare l’insediamento dei giovani in una azienda agricola

Beneficiari: giovani agricoltori

Spese ammissibili: spese necessarie per l’avviamento di un’impresa agricola

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 31 luglio 2018

Approfondimento Bando

Con la Sottomisura 6.1 “aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori la Regione Liguria offre un’opportunità imperdibile per i giovani che ambiscono ad insediarsi nella conduzione di una impresa agricola. Riconoscendo il ruolo nevralgico ricoperto dal settore primario nell’economia ligure, la Regione ha messo a disposizione 3,5 milioni di euro per invogliare i giovani a confrontarsi con una nuova esperienza imprenditoriale, avviando un’attività agricola in qualità di capi azienda.

Chi sono i beneficiari del bando PSR Liguria Sottomisura 6.1?

Possono accedere al presente regime di aiuto i giovani agricoltori con un’età compresa tra i 18 e i 40 anni al momento della presentazione della domanda e in possesso delle conoscenze professionali adeguate a ricoprire il ruolo di capo azienda. Per il giovane imprenditore deve anche trattarsi di “primo insediamento”, per tale intendendosi l’acquisizione per la prima volta del possesso di una azienda agricola, con conseguente attribuzione per la prima volta della Partita Iva in qualità di produttore agricolo. L’acquisizione del numero di Partita Iva come produttore agricolo segna la data di inizio del primo insediamento, che si concluderà con l’attuazione del Piano Aziendale di Sviluppo.

Se il giovane si insedia in attività non costituite in forma di impresa individuale, devono rispettarsi le seguenti norme:

  • se si tratta di società di persone, la quota del giovane all’interno della società deve essere superiore al 50%, oppure l’atto costitutivo deve contenere un’espressa delega che gli attribuisca poteri decisionali pieni ed esclusivi nella gestione ordinaria e in quella straordinaria;
  • se si tratta di società in accomandita semplice, il giovane imprenditore deve insediarsi in qualità di socio accomandatario e deve avere poteri decisionali pieni esclusivi tanto nella gestione ordinaria quanto in quella straordinaria;
  • se si tratta di società di capitali, il giovane imprenditore deve ricoprire la carica di amministratore unico o amministratore delegato.

Quali sono le spese ammissibili per il bando PSR Liguria  Sottomisura 6.1?

È prevista la concessione di un sostegno base di importo analogo per tutti i beneficiari. Detto importo è maggiorato in caso di:

  • svantaggi socio-economici della zona in cui avviene l’insediamento del giovane imprenditore agricolo;
  • notevole impegno cui deve farsi carico il giovane imprenditore agricolo per insediarsi in aziende abbandonate o condotte da soggetti estranei al beneficiario, e raggiungere un adeguato livello di produttività.

Nello specifico, il sostegno è determinato nel seguente modo:

  1. Premio base pari a 18 mila euro;
  2. Maggiorazione per disagio socio-economico pari a:
    • 4 mila euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di seconda fascia;
    • 6 mila euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di terza fascia;
    • 8 mila euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di quarta fascia.

Nessuna maggiorazione è prevista se l’azienda si trova in un comune di prima fascia.

I suddetti premi sono maggiorati di ulteriori 8 mila euro per gli insediamenti in aziende costituite per almeno il 50% da terreni non coltivati da almeno 5 anni o condotte in precedenza da soggetti privi di vincoli di parentela fino al terzo grado con il giovane.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il pagamento del premio per i beneficiari ammessi al sostegno avviene secondo le seguenti modalità:

  • acconto pari al 50% del premio, dopo l’avvio dell’attività;
  • saldo pari al 50% del premio, subordinato alla completa attuazione del Piano Aziendale di Sviluppo.

Come partecipare al bando PSR Liguria Sottomisura 6.1?

Le domande possono essere presentate esclusivamente per via telematica attraverso il portale del Sistema Informativo Agricolo Regionale (SIAR) entro il 31 luglio 2018.

Scarica il bando PSR Liguria – Sottomisura 6.1.