PSR Toscana sottomisura 6.4.1: finanziamenti alle imprese per la diversificazione delle aziende agricole

Il nuovo bando approvato dalla Regione Toscana prevede l’assegnazione di contributi agli imprenditori agricoli, finalizzati ad incentivare la realizzazione di investimenti per la crescita.

Sintesi bando PSR Toscana – Sottomisura 6.4.1

Area geografica: Toscana

Settore: agricoltura

Dotazione finanziaria: 3,5 milioni di euro

Obiettivo: sostenere lo sviluppo economico e sociale delle zone rurali, aumentando il reddito delle famiglie agricole

Beneficiari: imprenditori agricoli professionali

Spese ammissibili: spese necessarie per l’esecuzione di interventi tesi alla creazione e sviluppo di attività di diversificazione nelle aziende agricole

Tipo di finanziamento: contributo in conto capitale

Procedura di selezione: valutativa a graduatoria

Scadenza: 30 novembre 2018

Approfondimento Bando

La sottomisura 6.4.1 del PSR Toscana 2014-2020 “Diversificazione delle aziende agricole” recentemente messa a punto dall’amministrazione, si propone l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei residenti nelle zone rurali della Regione. A tal fine, sono stati stanziati finanziamenti per gli imprenditori agricoli che, realizzando investimenti innovativi all’interno delle loro aziende, contribuiscono a migliorare l’ospitalità rurale agrituristica, oltre ad incoraggiare lo sviluppo in dette aree di attività didattiche, sociali e ricreative, anche connesse con il mondo animale.

Chi sono i beneficiari del bando PSR Toscana sottomisura 6.4.1?

Possono presentare domanda di sostegno i seguenti soggetti:

  • l’imprenditore agricolo professionale iscritto, anche provvisoriamente, all’anagrafe regionale secondo quanto stabilito dalla legge regionale n. 45/2007;
  • l’imprenditore agricolo professionale che, anche provvisoriamente, è riconosciuto in base alla normativa statale vigente da altre Regioni o province autonome;
  • soggetti equiparati agli imprenditori agricoli professionali dalla legge regionale n. 45/2007;
  • imprenditori agricoli ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile iscritti nella sezione speciale aziende agricole del registro delle imprese, per le sole attività sociali e di servizio per le comunità locali e per le fattorie didattiche, per come definite dalla normativa regionale.

I requisiti sopra elencati devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda ed anche prima del saldo dell’aiuto. La mancanza di detti requisiti comporta invece l’esclusione della domanda o la decadenza dal beneficio con conseguente risoluzione del contratto di finanziamento.

Quali sono le spese ammissibili per il bando PSR Toscana sottomisura 6.4.1?

Il bando permette l’attuazione dei seguenti interventi per la diversificazione delle aziende agricole:

  • interventi di qualificazione dell’offerta agrituristica e per la preparazione e somministrazione dei prodotti aziendali agli ospiti delle aziende agrituristiche;
  • interventi negli spazi aperti aziendali finalizzati a consentire l’attività di agricampeggio;
  • interventi finalizzati allo sviluppo di attività educative e didattiche (si pensi ad esempio alle fattorie didattiche);
  • interventi finalizzati allo sviluppo di attività sociali e di servizio per le comunità locali;
  • interventi per attività ricreative, sportive, escursionistiche e di ippoturismo correlate al mondo rurale, ivi incluse le attività legate alle tradizioni rurali e alla valorizzazione delle risorse naturali e paesaggistiche.

Intensità di aiuto e massimali di spesa

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale. Esso è pari al 40% dell’investimento realizzato in azienda, comprese le spese generali. E’ prevista una maggiorazione del 10% per gli investimenti in zona montana in base al Reg. UE 1305/2013. Ma la maggiorazione è riconosciuta solo se il 95% della SAU ricade in zona montana, fermo restando che gli investimenti strutturali, eccezion fatta per i beni mobili aziendali, devono riguardare interamente la zona montana.

L’importo complessivo dell’aiuto non può superare per i soggetti privati la somma di 200 mila euro nell’arco di 3 esercizi finanziari. La domanda di sostegno non è ammessa se il contributo richiesto è inferiore a 5 mila euro.

Come partecipare al bando PSR Toscana sottomisura 6.4.1?

Per aderire al bando basta utilizzare la modulistica presente sul portale ARTEA entro il 30 novembre 2018.

Scarica il bando PSR Toscana sottomisura 6.4.1.